Archivi per la categoria: Carta

cover-calendario-geca-stephen-fabesLo sguardo concentrato e aperto al futuro di una bambina che ha appena imparato ad andare in bici, la pedalata di Vincenzo Nibali al Giro d’Italia, il sorriso delle staffette partigiane il giorno della Liberazione: sono solo alcune delle storie raccontate attraverso le immagini del calendario Geca, quest’anno dedicato alla bicicletta. Un racconto tra storia, agonismo e stili di vita.

Nel 2017 si corre la centesima edizione del Giro d’Italia; partendo da questa ricorrenza abbiamo deciso di celebrare un mezzo di trasporto che ha segnato diverse epoche nella storia del nostro Paese e continua a rappresentare un oggetto dinamico, capace di accompagnare i cambiamenti della società.

La bicicletta è tornata infatti a vivere una seconda giovinezza grazie all’innovazione tecnologica e alla ricerca sui materiali, ma anche perché nuovamente al centro delle politiche di mobilità. Nel 2011 è avvenuto un sorpasso storico: per la prima volta da decenni, in Italia si sono vendute più biciclette che auto, un dato confermato negli anni successivi.

Quest’anno il calendario è stato realizzato in collaborazione con Roberto Peia di UpCycle Bike Cafè.

In sella, dunque, e buon viaggio: a questo link potete visualizzare la gallery con tutte le foto del calendario.

calendari-geca

I calendari fotografici Geca sono ormai una tradizione. Ecco le copertine di quelli realizzati negli ultimi nove anni.

Annunci

dario-thouar-fronte-650
A 36 anni suonati, Geca torna sui banchi di scuola. Lo facciamo grazie a una bella iniziativa realizzata insieme alle associazioni genitori di alcune scuole primarie di Milano, dell’Istituto Comprensivo Thouar Gonzaga.

Circa sette mesi fa ci siamo incontrati con alcune mamme e alcuni papà che avevano immaginato di creare un diario scolastico davvero speciale, costruito insieme agli alunni e agli insegnanti di tre scuole pubbliche milanesi. L’idea ci è piaciuta subito e abbiamo deciso di sostenerla.

frontespizioI genitori hanno ideato il progetto editoriale, che prevedeva di inserire all’interno dei mesi anche disegni e giochi. Durante gli ultimi mesi dello scorso anno scolastico i bambini, sotto la guida delle loro maestre, hanno così disegnato illustrazioni a tema, inventato cruciverba, rebus e indovinelli che sono poi stati inseriti all’interno dell’agenda. Il diario serve principalmente come strumento di comunicazione tra la scuola e le famiglie, per segnare i compiti e, da quest’anno, anche per giocare in modo intelligente.

pesce-400Ne è nata una pubblicazione davvero unica, che accompagnerà durante l’anno quasi 600 alunni compresi tra la seconda e la quinta elementare. Alcuni disegni rivelano un inaspettato senso dell’ironia  e ci sono cruciverba che non sfigurerebbero sulla Settimana Enigmistica. Il progetto grafico è stato curato dal grafico milanese Antonio Boni. Il diario, inoltre, è realizzato interamente con carta FSC, proveniente da foreste gestite in modo responsabile.

Siamo orgogliosi di supportare questo progetto rivolto alla scuola pubblica e che ha visto genitori, insegnanti e alunni protagonisti di un processo creativo condiviso.

E visto che il pubblico a cui è rivolto questo diario è soprattutto quello dei bambini, abbiamo pensato di inserire sulla quarta di copertina un nostro messaggio a favore della bellezza della lettura.

“Fra tutti gli esseri viventi, leggere è un privilegio di noi umani: attraverso i libri viviamo infinite avventure, nutriamo la nostra fantasia e abbiamo tante storie da raccontare”.

retro-650b.jpg

450-calendario-geca-2016-lucas-cop

Quando abbiamo deciso che avremmo dedicato il calendario fotografico Geca 2016 al 70° della nostra Repubblica, ci siamo domandati in che modo avremmo potuto raccontare questa ricorrenza per immagini. Ci è stato subito chiaro che saremmo dovuti partire dalla Costituzione, entrata in vigore un anno e mezzo dopo il referendum del giugno 1946 con cui gli italiani scelsero la Repubblica, abbandonando la Monarchia. In particolare, abbiamo deciso di focalizzarci sui princìpi fondamentali, ovvero i primi articoli, dodici come i mesi dell’anno, che definiscono i valori su cui si basa la convivenza repubblicana.

A quel punto dovevamo selezionare delle immagini che fossero in grado di raccontare quei principi attraverso i volti e le storie d’Italia. Anche questa scelta è stata immediata. Il lavoro di Uliano Lucas ci appassiona da anni; ha attraversato questi decenni raccontando il lavoro, le lotte per i diritti, le guerre, le migrazioni, la dignità sociale degli ultimi (si pensi ai reportage sulla questione psichiatrica). Chi meglio di lui avrebbe potuto dare vita fotografica a quei dodici articoli? Così gli abbiamo presentato il progetto, che gli è piaciuto. E ha selezionato lui stesso le immagini che, secondo la sua sensibilità, meglio illustravano ciascun articolo.

Il calendario Geca 2016 è il risultato di questo percorso, un modo per celebrare non solo l’istituzione repubblicana, ma anche lo “spirito” dei costituenti, che hanno saputo scrivere un provvedimento legislativo tra i più avanzati del mondo attraverso un linguaggio preciso, ma comprensibile. In questi tempi per certi versi preoccupanti, le parole e i valori inseriti nella Carta rappresentano ancora oggi un motivo di speranza e uno stimolo per provare ad applicare ogni giorno quei principi, concretamente.

Clicca per sfogliare la gallery fotografica

 

cofaletti-banner-blog_KINDUSTRIA

Letti di notte, la notte bianca del libro e della lettura, torna anche questo 21 giugno. Una notte insonne e un po’ folle, piena di libri, editori, librerie e biblioteche, ma soprattutto di lettori che si trovano, si ritrovano e si incontrano nei tantissimi eventi che avranno luogo nell’arco della nottata più libresca dell’anno.

Quest’anno Geca partecipa a questa bellissima iniziativa con una mostra dei suoi #CofaLetti, ospitata per l’occasione allo spazio Kindustria di Matelica (in provincia di Macerata). Kindustria è una piccola libreria nell’entroterra marchigiano che ospita, per scelta, esclusivamente cataloghi di editori indipendenti e di progetto; uno spazio di lettura e di incontro che rappresenta un habitat ideale per i nostri packaging letterari. Durante la notte bianca, chiunque acquisterà tre libri di editori indipendenti potrà scegliere il suo CofaLetto da portarsi a casa.

Il programma della serata allo spazio Kindustria prevede presentazioni di libri, concerti e letture, come potete leggere cliccando sull’immagine qui sotto.

10403928_254158644707993_4891135521767447771_oBuona notte dei libri e buona lettura a tutti!

 

See on Scoop.itLibri, lettori e case editrici

La storia di 80 donne che hanno cambiato la loro vitapartendo dall’esperienza della Libreria Centostorie di Roma…

See on www.affaritaliani.it

Leggiamoly_02Per oltre la metà degli italiani i libri sono oggetti quasi sconosciuti (vedere i dati AIE sulla lettura in Italia). Con i nostri CofaLetti – che ogni anno progettiamo e realizziamo come omaggio natalizio per i nostri clienti e amici – abbiamo immaginato di coniugare il libro con oggetti di uso quotidiano: un pacco di pasta, un brick di latte o le confezioni di popolari giochi da tavolo. Anno dopo anno sono così nate delle parodie di packaging famosi, trasformati in una dichiarazione d’amore per la lettura e per l’oggetto libro. 

Ora tutti i packaging letterari che abbiamo ideato e prodotto dal 2005 a oggi vengono esposti in una mostra all’Officina dei Libri di Cagliari, per iniziativa di Patrizio Zurru,  libraio e “istigatore alla lettura”, con la collaborazione di Palabanda Edizioni.

La mostra, che inizia il 6 febbraio e termina il 15, è accompagnata da un’iniziativa a favore dell’editoria indipendente. Tutti i clienti della libreria che acquisteranno da tre a cinque libri di editori indipendenti, potranno portarsi a casa un “pezzo” della mostra, ovvero una copia di uno dei cofanetti esposti, al cui interno troveranno una piccola “sorpresa letteraria”, sempre targata Geca.

Riprendendo i temi di alcuni dei nostri CofaLetti, i libri possono essere uno strumento per migliorare la propria condizione di vita (perché “Leggere crea indipendenza“), ma possono anche  essere semplicemente un “diversivo concentrato contro la noia più ostinata“. Ecco, in qualche modo questa mostra coniugare questi due aspetti: scherzare e divertirsi con i libri, ma anche sostenere e scoprire case editrici indipendenti che arricchiscono in maniera straordinaria il panorama culturale e letterario italiano.

Per chi non potesse andare a Cagliari, ecco una galleria fotografica con alcuni dei CofaLetti esposti.

cofaletti-pasta

Dopo una leggera frenata nel 2012, il 2013 torna a far registrare un aumento del numero di prodotti a marchio FSC® realizzati da Geca stabilendo un nuovo record. Quasi il 22% delle commesse prodotte nel 2013 sono realizzate con carta amica delle foreste, proveniente da piantagioni gestite in modo responsabile secondo i rigidi standard di tutela forestale definiti dal Forest Stewardship Council.

É il risultato della nostra politica rivolta, in particolare ma non solo, agli editori, che mese dopo mese aderiscono in numero sempre maggiore a questa scelta a favore del patrimonio forestale globale.

Per i più curiosi,  ecco un grafico con l’andamento della percentuale di commesse FSC sul totale, anno per anno, dal 2007 al 2013.

Andamento commesse FSC di Geca dal 2007 al 2013

Andamento commesse FSC di Geca dal 2007 al 2013

Per approfondire il tema della certificazione forestale nei prodotti stampati vi proponiamo un video dove spieghiamo le regole a cui attenersi per rispettare tutti i criteri definiti e garantire la tracciabilità della carta, dalla piantagione al prodotto finito.

Leggo oggi su repubblica.it che Amazon ha annunciato il sorpasso dell’ebook sul libro di carta. Leggere la notizia mi provoca una strana sensazione di déjà vu. Vado quindi a controllare dove avevo già letto questa cosa…

Scopro così che, dal 2010, a periodi piuttosto regolari viene annunciato il fatidico sorpasso, spesso definito storico. Ecco una carrellata (incompleta, me ne scuso) di tutte le volte che è stato annunciato. Se avrete la pazienza di leggere fino in fondo, citerò poi i dati ufficiali dai quali si ricava una storia un po’ diversa.

Luglio 2010. Un giorno memorabile nella storia dei libri: “Amazon.com – il principale negozio americano di libri on line – ha annunciato infatti che negli ultimi tre mesi le vendite di libri per Kindle hanno superato la vendita dei libri di carta rilegati. In questo trimestre Amazon ha detto di aver venduto 143 libri Kindle ogni 100 libri rilegati” (leggi qui l’articolo di repubblica.it e anche qui).

Gennaio 2011. Amazon, il sorpasso digitale: “Roma – Il fatidico sorpasso c’è stato: sul mercato statunitense le copie di Kindle ebook venduti hanno superato quelle di libri cartacei in edizione economica. Per l’esattezza, per quanto riguarda gli States, per ogni 100 libri cartacei in edizione economica sono stati venduti 115 versioni elettroniche su Kindle” (qui l’articolo su punto-informatico.it)

Maggio 2011. Gli ebook sorpassano i libri di carta!: “Sorpasso negli scaffali digitali di Amazon: (…) il rapporto è di 105 ebook venduti ogni 100 volumi cartacei. È stata una lunga marcia durata quattro anni dal lancio del suo lettore digitale Kindle” (qui l’articolo del Sole24Ore).

Settembre 2011. Amazon annuncia il sorpasso degli ebook: “Ebbene si, ci siamo arrivati: gli ebook vendono più dei libri stampati, almeno a detta di Amazon. Secondo i dati di Amazon gli ebook supererebbero 105 a 100 i libri cartacei” (qui l’articolo su tuttotech.com).

Giugno 2012. Ebook, il sorpasso digitale: “Secondo un rapporto redatto dall’Associazione degli editori statunitensi (Association of American Publishers, AAP ), nel 2012 il fatturato derivante dagli ebook ha superato quello legato alla vendita di edizioni in copertina rigida” (qui l’articolo su punto-informatico.it).

Agosto 2012. L’ebook ha scavalcato la carta: “Secondo i risultati forniti da Amazon, per ogni 100 libri cartacei (sia in edizione rilegata che tascabile) acquistati in una libreria britannica ne sono stati scaricati a pagamento 114 su un lettore Kindle (qui l’articolo su repubblica.it).

Ora, veniamo ai dati ufficiali. Quelli, cioè, elaborati da AIE (Associazione Italiana Editori). Il rapporto è del giugno 2012 e si intitola “Dentro all’e-book, le cifre dell’Ufficio studi AIE“. Scaricabile qui. I dati che emergono sono piuttosto chiari. Mi limito a citare i dati relativi alla quota di mercato degli ebook sul valore totale del mercato dei libri (carta+ebook), paese per paese:

ITALIA: 0,9%

USA: 6,2% 7,4%  14,3% (fonte: BookStats di AAP, luglio 2012 citata qui)

UK: 7,8%

GERMANIA: 1%

FRANCIA: 0,37%

SPAGNA: 1%

A questo punto sorge spontanea una domanda: qual è il significato della parola “sorpasso”?

twitter: @gecaspa

L’estate ha i suoi vantaggi, e il mese di agosto in particolare.

Come da tradizione, Geca non chiude per ferie. Anzi, quest’anno abbiamo lanciato l’Operazione 50%, dedicata agli utenti di xquote.it. In cosa consiste? Per tutti gli ordini di libri e cataloghi confermati entro fine luglio, Geca vi regala la metà della carta!

L’iniziativa è valida per una selezione molto ampia di carte. Tutti i dettagli e le condizioni sono consultabili qui.

Quindi buon lavoro e godiamoci i vantaggi dell’estate!


La scelta della carta per i propri libri rappresenta un momento importante per ogni casa editrice.

È anche attraverso la carta che l’editore costruisce l’identità di una collana e comunica la propria sensibilità, la propria idea di libro.

Abbiamo pensato di offrire agli editori uno strumento in più per orientarsi e abbiamo creato Carta!, il “campionario indispensabile per l’editore moderno”. Carta! vuole essere un supporto per rendere più facile questa scelta. Ogni segnatura è stampata su una carta differente. Sfogliandolo ci si potrà rendere conto del “punto di bianco” di ogni carta, di come cambia il grado di trasparenza al variare della grammatura, della leggibilità assicurata da ciascun supporto, senza contare la possibilità di percepire l’esperienza tattile che il lettore proverà quando sfoglierà il libro.

Le prime pagine del catalogo contengono anche delle utili indicazioni tecniche per comprendere meglio il significato e l’impatto di caratteristiche come la “mano” della carta o la sua trasparenza.

Carta! nasce come strumento di supporto per gli utilizzatori di www.xquote.it, il nostro sistema di preventivazione professionale.

Il volume 1 è dedicato alle carte da utilizzare per gli interni dei libri. A breve inizieremo a preparare anche il volume 2, dedicato alle carte per le copertine.

Potete richiedere la vostra copia di Carta! scrivendoci a info@xquote.it. Il campionario è riservato alle case editrici.